01 – Nuova Ossessione

Bella e panoramica falesia caratterizzata prevalentemente da muri verticali.  Grazie all’altezza della parete alcune vie hanno un discreto sviluppo e richiedono un buon grado di resistenza. L’esposizione favorevole, con il sole al mattino e l’ombra che arriva nel primo pomeriggio, la rende ideale in tutte le stagioni.

Leggi tutto: 01 – Nuova Ossessione

02 – Monte Monaco – Sperone Est

L’elegante siluette del suo profilo ha attirato negli anni tanti climber che hanno realizzato su queste pareti itinerari di varia difficoltà e stile. Alle vie aperte in stile tradizionale degli anni 80 raramente ripetute, si sono affiancate negli ultimi anni alcuni superbi itinerari aperti in stile moderno con l’utilizzo del trapano.

03 – Cattedrale nel deserto

Su questa parete non è facile trovare la giornata ideale per arrampicare, a causa del fastidioso deposito di salsedine sulla roccia che avviene specialmente durante le giornate umide. Malgrado questo piccolo inconveniente, rimane comunque un bellissimo settore dove poter spaziare su ogni stile d’arrampicata, con la possibilità di salire anche un paio di belle vie a più tiri.

04 – Monte Monaco – parete nord

Poderosa bastionata in alcuni punti alta fino a 300 metri. La porzione più sfruttata dove si sviluppano le vie descritte è quella di colore rossastro, solcata da grandi diedri, profondi camini e tetti pronunciati, salita la prima volta nel 1994 da una cordata di siciliani per una bella via di VI. Grandi spazi rimangono ancora a disposizione per l’apertura di nuovi itinerari.

Leggi tutto: 04 – Monte Monaco – parete nord

05 – Pizzo Monaco

Pizzo Monaco è una bella ed evidente guglia posta a ridosso della parete nord di Monte Monaco. Su questa guglia sono presenti diversi itinerari, alcuni di stile trad risalenti agli anni 80 di raramente ripetuti, altri più recenti aperti con un’ottica moderna con trapano e fix. Accesso immediato e sviluppo degli itinerari modesto permettono arrampicate piacevoli e divertenti.

Leggi tutto: 05 – Pizzo Monaco

06 – Calamancina

I settori nelle vicinanze dell’unico comodo accesso al mare di questo tratto di costa, permettono l’arrampicata su ogni difficolta’. Tra i 5 settori, spicca la Grotta di Calamancina, per qualità della roccia e bellezza delle vie. Qui si può arrampicare su grande strapiombo o muro verticale molto tecnico, con qualche tiro ancora da liberare.

Leggi tutto: 06 – Calamancina

07 – Campo Base

Settore che si sviluppa attorno ad una bella grotta, all’interno della quale corrono diversi itinerari molto tecnici e strapiombanti. Le pareti all’esterno offrono invece un’arrampicata prevalentemente su muri verticali in qualche caso con roccia tagliente.

Leggi tutto: 07 – Campo Base

09 – Fakiro’s beach

L’isolamento e il lungo e complicato accesso riserva questo piccolissimo settore agli amanti degli ambienti selvaggi e delle alte difficoltà. Vie prevalentemente strapiombanti e atletiche. Possibilità di ampliare il settore.

10 – Bunker

Anche se facilmente raggiungibile grazie ad una comoda stradella, Bunker è un settore molto tranquillo e poco frequentato. Le vie corrono su tre distinte zone e l’arrampicata varia attraverso tutti gli stili . Il settore sinistro, recentemente ampliato, è il più interessante con alte pareti di magnifica roccia e vie fino a 50 metri.

Leggi tutto: 10 – Bunker

11 – Portella delle Vacche

Solo poche vie per un settore comodo e raggiungibile in breve dall’auto. La vicinanza con il settore Bunker da la possibilità di spaziare lungo questo tratto di scogliera.

Leggi tutto: 11 – Portella delle Vacche

12 – Salinella Camping

Settore comodissimo per chi decide di soggiornare presso il Camping El Bahira. Le pareti distano solo pochi minuti a piedi. L’arrampicata è varia e i gradi soddisfano una vasta gamma di climber. Come spesso accade lungo la scogliera, alcune vie risultano oltremodo traumatiche per i polpastrelli.

13 – Sinistra Pietraia

E’ uno dei settori più frequentati dell’intera zona, grazie alla facilità di accesso e alle vie di ogni grado e stile di arrampicata. Fare attenzione alla roccia tagliente e a qualche blocco traballante sulle prime vie a sinistra del settore.

Leggi tutto: 13 – Sinistra Pietraia

14 – Salinella Pineta

Anche questo settore è tra i più frequentati di San Vito grazie alla facilità di accesso e alla varietà di vie che offre. Rimane in ombra fino a metà giornata permettendo di arrampicare anche nelle giornate più calde.

Leggi tutto: 14 – Salinella Pineta

08 – Grotta del Cavallo

Malgrado offra poche vie questo settore merita sicuramente una visita per la bellezza del luogo e degli itinerari. L’arrampicata risulta atletica e di continuità all’interno della grotta, mentre nelle pareti esterne è prevalentemente tecnica e delicata. Le prime sei vie del settore corrono su un’evidente sperone bianco 100 metri a sinistra della grotta.

15 – Scomparto Rifiuti

A dispetto del nome dato al settore il luogo è tranquillo e pulito. Si arrampica prevalentemente su muri verticali. Le vie complessivamente sono di difficoltà contenuta e in qualche caso la roccia è molto tagliente.

Leggi tutto: 15 – Scomparto Rifiuti

19 – Grotta El Weber

Il settore è caratterizzato da un grande antro molto strapiombante con un tripudio di stalattiti e concrezioni. Il colpo d’occhio sulla valle sottostante e magnifico. Al momento sono presenti solo 10 vie tutte di difficoltà elevata. Sicuramente non tarderanno a comparire nuovi itinerari.

Leggi tutto: 19 – Grotta El Weber

16 – Torre Isulidda

Recentemente ampliato, in questo settore si può arrampicare su forti strapiombi o su muri verticali e lavorati. Interessanti le vie all’interno della stretta grotta sotto la torre, così come le ultime vie all’estrema destra del settore il cui attacco si raggiunge attraverso due facili “accessi” iniziali.

Leggi tutto: 16 – Torre Isulidda

17 – Salinella Sud

E’ l’ultimo piccolo settore posto nell’estrema porzione sud della scogliera di salinella. Non è certo un luogo che attira grandi folle ma comunque vale la pena fare una visita. Le vie sono molto corte con qualche passo tecnico.

Leggi tutto: 17 – Salinella Sud

18 – Torre Radio

Ideale per chi sceglie di visitare questi luoghi nella stagione estiva. Il settore è sempre in ombra e abbastanza ventilato. Le vie al momento sono poche ma interessanti e il numero potrà essere incrementato.

Leggi tutto: 18 – Torre Radio

20 – Crown of Aragon

Bella e panoramica falesia, con pareti prevalentemente strapiombanti e ricche di concrezioni. L’arrampicata è atletica e di continuità. Le pareti sono esposte a sud e il sole arriva a metà giornata. Nelle giornate calde meglio evitare il pomeriggio.

Leggi tutto: 20 – Crown of Aragon

21 – Parco Cerriolo

E’ un caratteristica prua rocciosa ben visibile dalla strada da cui dista poche centinaia di metri. Le pareti sono esposte a sud e ovest e permettono l’arrampicata nelle diverse ore della giornata anche nei mesi caldi. Si arrampica su muri verticali di aggettanti nel lato sud, mentre il lato ovest offre vie con dai forti strapiombi.

Leggi tutto: 21 – Parco Cerriolo

22 – Never Sleeping Wall

Splendida parete, aggettante e solcata da lunghe concrezioni e striature che le danno un particolare aspetto zebrato. Le prime vie sono state aperte dal basso, le altre vie rientrano nei canoni normali dell’arrampicata sportiva. La parete, alta fino a circa 80 metri, offre ancora molti spazi per l’apertura di nuovi itinerari.

Leggi tutto: 22 – Never Sleeping Wall

 Golden Sponsor

 logo siculamente R

Silver Sponsor

logo bd Patagonia  Logo Millet  logo la sportiva 

Partner Sponsor

   logo versante sud  E9 Trangoworld Logo

 Media Partner

logo up-climbing   logo outdoormagazine

Supporto Logistico

    AISeRCO t logo-project-diver  MassigenArcobaleno

 

Scroll to Top